Fiducia in sè stessi

Fiducia in se stessi

Grazie alla fiducia in sé stessi, le sfide di ogni giorno si possono affrontare con efficacia, senza sentire il peso di dover dimostrare al mondo una “perfezione ideale”.

Però, che succede quando non abbiamo fiducia nella persona più importante della nostra vita, noi stessi?

La fiducia è un fattore imprescindibile per la sopravvivenza di qualsiasi tipo di relazione tra persone.  Senza fiducia con esiste possibilità di crescita. Per questo, la fiducia è anche un fattore chiave per concepire e realizzare azioni efficaci nel mondo.

Molti dei miei clienti sono persone di grande talento che si misurano con progetti professionali ambiziosi, ed è normale incontrare lungo il cammino qualche ostacolo che blocca lo sviluppo sia del progetto che della loro stessa vita.

I momenti di crescita dei progetti professionali possono presentare delle criticità, indipendentemente dal tipo di professione. Il manager che ascende a un ruolo più sfidante e perde la sicurezza e la grinta; l’artista che si misura con la paura di affrontare il progetto che ha inseguito per anni; il neo-free-lance che si lancia nel progetto imprenditoriale e si paralizza per la vertigine di perdere la sicurezza dell’impiego appena lasciato. Le sfide sono ovunque.

La fiducia in sè stessi è il punto di partenza

La fiducia in sé stessi è fatta di diversi elementi, tutti importanti e necessari per poter avanzare nella vita con sicurezza, chiarezza di visione, capacità di decisione e accettazione sia delle proprie abilità che dei propri limiti. È come il magma al centro della terra (emozioni e sentimenti, paure e speranze) che sostiene la crosta di terra ferma delle nostre azioni razionali, meditate e pianificate.

La fiducia in sé stessi si coltiva con determinazione ed umiltà:

  • Riconoscendo i nostri pensieri e sentimenti
  • Aumentando la nostra capacità di esprimerli assertivamente
  • Diventando “i migliori amici di noi stessi”, rispettando le promesse che ci facciamo
  • Individuando le diverse “voci” con cui ci critichiamo, distinguendo ciò che nasce dal nostro desiderio di avanzare e migliorare da quello che abbiamo ereditato dal nostro sistema familiare, sociale e professionale e che forse ci ha instillato credenze limitanti.

Esercizi per migliorare la fiducia in sé stessi: il metodo Goldsmith

Marshall Goldsmith, referente mondiale nel leadership coaching, propone un esercizio molto efficace per stimolare la fiducia in sé stessi. Si tratta di una serie di domande di autodiagnostico da porsi quotidianamente, semplici e dirette: “Trovo che questo sistema sia tremendamente efficace per mantenere sempre presente ciò che è più importante per me” mi scrisse Marshall in un’e-mail due anni fa quando gli chiesi chiarimenti su questo esercizio che lui pratica quitidianamente da molti anni.

Le domande del sistema di Marshall Goldsmith sono effettivamente semplici e dirette e seguono questo schema:

  • Hai fatto del tuo meglio oggi per stabilire obiettivi chiari e raggiungerli?
  • Hai fatto del tuo meglio oggi per essere felice, per essere pienamente presente?
  • Quanti pensieri positivi hai avuto?
  • Quante volte hai fatto commenti negativi o distruttivi?

Ogni persona può creare la sua lista di venti o trenta domande quotidiane, adattando il contenuto alla propria realtà del momento. In ogni caso, è evidente che la fiducia in sé stessi sorge da una base, e che quando questa base è debole, anche la fiducia che abbiamo in noi è debole e non ci sostiene nelle attività della vita.

Caminare su un terreno solido

Rafforzare questa base dipende in ultima istanza dalla nostra capacità di identificare e connettere di nuovo i nostri valori. Innumerevoli volte ho visto clienti di coaching e team interi, riscoprire i loro valori e riuscire a rimettere in piedi una sicurezza che pensavano perduta. Perché i valori di una persona, di una azienda, di un team, di una famiglia, sono quel magma che sostiene la crosta terreste che mostriamo al mondo di fuori attraverso le scelte e le azioni.

Ti invito a riflettere su quali sono le cose che davvero valori nella tua vita personale e professionale, a identificare i valori che ti sostengono e a scrivere anche tu le domande sfidanti da chiederti giorno dopo giorno.

Così si coltiva la fiducia in sè stessi.

Vuoi lavorare sulla fiducia?

Informati sul Laboratorio Fiducia e Leadership del 20 maggio 2019 a Milano: http://prossimieventi.coachingbyvaluesitalia.com/fiducia

Ti può interessare:

Come si può misurare la Fiducia https://www.coachingbyvalues.it/come-puo-misurare-la-fiducia/

Che fare quando si rompe la fiducia: https://www.coachingbyvalues.it/che-fare-quando-si-rompe-la-fiducia/

I Gradi della Fiducia https://www.coachingbyvalues.it/i-gradi-della-fiducia/


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *